(Intervista) TINO TRACANNA - Jazz a piene mani

Mescalina.it -25 Maggio 2015

foto di R.Cifarelli

Tino Tracanna rappresenta una vera risorsa per il jazz europeo. La sua traettoria artistica si è sviluppata su più di trent’anni di prestigiose collaborazioni tra le quali ricordiamo quelle con D’Andrea e Fresu; la sua arte è documentata in un centinaio di lavori tra quelli editi come leader e quelli realizzati come sideman, sempre in perfetto equilibrio tra modernità, capacità comunicativa, senso del timbro e libertà; la sua attività di insegnate e coordinatore al Conservatorio di Milano completa un quadro di attività in cui anche l’attenzione verso gli altri assume un peso degno di rilievo. Questa sua sensibilità e disponibilità ha trovato una gradevolissima conferma in occasione della conversazione che Tino ci ha voluto concedere nella tranquillità di casa propria, in un ambiente propizio all’espressione spontanea ed informale degli argomenti che riportiamo di seguito. Per noi è stato un piacere, un onore ma anche un’ennesima occasione di arricchimento che volentieri mettiamo a disposizione dei lettori; quando parlano certi maestri è bene ascoltare ed assimilare. Buona lettura.

Continue Reading

Email

Voci d’Africa e spasmi elettronici nel nuovo disco di Tracanna & Co. a

L’Eco di Bergamo 6 Febbraio 2013

Drops

Un progetto discografico ad alto tasso di creatività, ideato tra l’Adda e il Serio, ma che si proietta verso più ampi scenari.
Questa sera anteprima nazionale a Bologna, per «Drops».

Il disco è frutto della collaborazione tra il noto sassofonista jazz Tino Tracanna e un giovane che si è distinto a livello nazionale sul fronte dell’hip hop, del rap e della musica elettronica come compositore, produttore e sound design: Walter Buonanno, in arte Bonnot.

Del progetto è contitolare, con i due bergamaschi, Roberto Cecchetto, chitarrista, a sua volta uno dei nomi più in vista sulla scena nazionale del jazz ad alto viraggio sperimentale.

Continue Reading

Email

Jazzconvention - Tino Tracanna Acrobats - Red Basics

Jazz Convention Giugno 2016

Red Basics coverLa compagnia di acrobati guidata da Tino Tracanna compie un'operazione del tutto particolare: riesce a costruire, nel corso del disco, il filo sul quale poi effettuare i volteggi e le evoluzioni.

Le dieci tracce contenute in Red Basics svolgono un filo sempre coerente e significativo e attraversano generi, linguaggi e suggestioni per dare vita a un discorso complessivo, fluido e scorrevole, sempre in movimento.

Continue Reading

Email